martedì 22 gennaio 2013

GIUSTIZIA E' FATTA






C'E' UNA LEGGE CHE NON GUARDA IN FACCIA NESSUNO, C'E' UNA LEGGE CHE DI FRONTE AL PECCATO NON AMMETTE PERDONO, C'E' UNA LEGGE CHE L'UOMO HA CREATO CONTRO SE' STESSO. SI CHIAMA PENA DI MORTE.
STRANO PERFINO CHE LA STESSA PAROLA "GIUSTIZIARE" ABBIA IN SE UN SIGNIFICATO DAVVERO TANTO DIVERSO.
ED E' ANCORA PIU'  PROFONDO IL SUO SIGNIFICATO QUANDO VIENE APPLICATA A DEGLI  INNOCENTI, AD ESSERI UMANI POCO PIU' CHE BAMBINI, DUE FIGLI DEL MONDO CHE NON DIVERRANNO MAI ADULTI.

ED ECCOTI LI, COL TERRORE NEL CUORE, A VERSAR LACRIME SULLA SPALLA DI CHI TI ACCOMPAGNA ALLA MORTE, DI CHI STRINGERA' QUESTO NODO ATTORNO AL TUO COLLO E LO FARA' SENZA QUASI SAPERE ILPERCHE'.
CARNEFICE E VITTIMA UNITI DA UNA LEGGE DEGLI UOMINI IN UNA TERRA CHE HA TOLTO LORO IL RESPIRO, CHE NON GUARDA IN FACCIA NESSUNO, CHE IN NOME DI DIO TI STA TOGLIENDO LA VITA, ADULTO, DONNA O BAMBINO, CHIUNQUE TU SIA.

FIGLIO CHE TREMI SULLE SPALLE DI UN ALTRO BAMBINO, TUA MADRE NASCOSTA DA UN VELO DI PIANTO E DA UN VELO CHE LA TIENE NASCOSTA E IN PRIGIONE.
QUALE GIUSTIZIA DOVRESTI INVOCARE? QUELLA DI UN PUGNO DI UOMINI CHE ATTRAVERSO UNA CORDA, UNA SEDIA O UNA SEMPLICE FIALA S'E' SOSTITUITO ALLA LEGGE DELLA NATURA. CON QUALE DIRITTO??

QUANTO VORREI, FIGLIO DEL MIO STESSO DOLORE,  CHE IL PENSIERO ARRIVASSE A RECIDERE IL CAPPIO, QUANTO VORREI CHE IL TUO CORPO POTESSE SPARIRE PER RITROVARSI IN UN LUOGO MIGLIORE, QUANTO VORREI ALLUNGARTI I MINUTI, LE ORE PER UN TEMPO INFINITO.
FIGLIO CHE ANCORA DOVEVO NUTRIRE E CHE INVECE HA IMBRACCIATO IL FUCILE PER SALVARMI DAL FUOCO!
AIUTALO O DIO A NON SENTIRE DOLORE! AIUTALO A VARCARE UNA PORTA CHE SI SAREBBE DOVUTA APRIRE MOLTO PIU' TARDI! AIUTALO O DIO A CHIUDERE GLI OCCHI IN UN SONNO LEGGERO CHE LO PORTI IN UN LUOGO DIVERSO DA QUESTO.

PIANGI GIOVANE FIGLIO SULLA SPALLA DI UN ALTRO... MENTRE UN CUORE DI MADRE, IN UN PAESE LONTANO E DIVERSO, STA SOFFRENDO IN SILENZIO PER TE.




10 commenti:

Gio ha detto...

No comment Joh.
L'ho sentita come te, e non e' la prima volta.

Gio

soloenne ha detto...

...questo dio nominato invano

nutrito da sete di potere
per poterlo esercitare

atto di dolore che orecchie sorde
non sentono

a volte le parole sono inadeguate
per carpire la sofferenza
che non ti appartiene

johakim ha detto...

@Nio
Si amica mia...
E' un dolore che non si riesce a descrivere.
Siamo fortunate
Joh

johakim ha detto...

@Gio
Si, fa male la nostra impotenza

Lux ha detto...

Mamma mia..spiego sempre ai miei piccoli alunni che l'uomo, purtroppo, è l'unica creatura in grado di perdere tanto tempo a PENSARE a come farsi del male.

Uriel ha detto...

E' una barbarie. Cosa c'è di giustizia nel termine giustiziare? Quanto c'è ancora e ancora da asserire, da combattere, da affermare! Certe volte mi vien voglia di mettere la testa sotto la sabbia come dicono fanno gli struzzi,per quanto mi sento piccolo e impotente, capace di nulla più che provare dolore.

Nicole ha detto...

Sostituirsi a 'Dio' è un peccato mortale, uccidere in nome di un Dio è ancor più efferrato. Maledetti!

sergio celle ha detto...

...la civiltà di una nazione si misura per il numero delle sue prigioni, F.D. mi pare... io mi sento di aggiungere, anche dalla stupidità che pimeggia negli uomini, che riconoscono una sola causa prima, e poi tutti ne divergono...un complimento al tuo poliedrico blog e grazie del tuo passaggio...con tanta stima...ciao Joh...

sergio celle ha detto...

...la civiltà di una nazione si misura dal numero di carceri che conta: F.D.....io vorrei aggiungere, anche dalla stupidità degli uomini che sanno riconoscere una sola causa prima e poi tutti ne divergono...un complimenti al tuo poliedrico blog e un grazie per il tuo passaggio...ciao Joh..

johakim ha detto...

Sergio
La stupidità è un male comune a molti popoli purtroppo. Il senso del rispetto per la persona manca completamente quando la ragione è sottomessa alla violenza.
Grazie a te del tuo passaggio
Joh