sabato 24 agosto 2013

Un cuore grande così



La sento ridere ancora,
con la risata propria che hanno i bambini.
La vedo correre sulle ali del vento, libera
...finalmente.
La sento parlare del suo dolore come se fosse un insegnamento e la sento parlare della gioia come se fosse un dono prezioso.

La vedo vestirsi da clown, da mamma, da moglie e da amica e ad ogni cambio d'abito sussurrarmi: "guardami, ancora una volta,  io sono la vita e la vita è parte di me".
La vedo tendere la sua piccola mano verso chi soffre, senza pensare che il dolore l'è dietro le spalle. Avrai tempo di occupartene, magari stasera, magari domani.... domani, quello che hai perso dietro di te.
La vedo poi abbassare le braccia, socchiudere gli occhi e sopirsi all'ombra dei pini marittimi mentre la risacca del mare la porta lontano. Piano, con grande cautela per non farla destare, per non  farla soffrire, solo per lasciarla sognare.

Ti arrivi Annalisa discreto il mio pensiero che si possa solo appoggiare sulla tua guancia, come un bacio leggero,  amica che voli lontano.
Che questo tuo ultimo viaggio ti renda la pace e ti faccia, ancora una volta, sorridere un poco verso di me.
Ti penso Annalisa...e ringrazio ancora una volta di averti incontrata

Joh


Questo che riporto è l'ultimo commento che Annalisa mi aveva lasciato e che ancora non avevo pubblicato.
Grazie anche di questo amica mia.

"Dolce amica, come potevo non venire da te, anche se ho chiuso tutto, e ringraziarti, per le parole, per la tua presenza, per quel che nessuno concede, neanche un parente stretto. Ho convogliato tutto, i fili di energia dettato dal buonsenso di non lasciarmi morire, ma non ci sono speranze di guarire, ma solo di sopravvivere. E questa é la mia unica consolazione. ti abbraccio. E ti porto con me"

Annalisa Orrù, scrittrice e poetessa, paziente oncologica dell'Ospedale di Cagliari ha fondato il gruppo "Abbracciamo un sogno" del quale già vi avevo parlato.
Chi volesse, potrà aiutare a dare un sorriso acquistando il libro scritto da lei e da altri amici oppure facendo una donazione al seguente indirizzo:

Per donazioni al gruppo Abbracciamo un Sogno carta postepay: 5338750228075034 intestata a Maria Dolores Palmas.

Libro "Ti coloro i pensieri"

16 commenti:

pensieridiunapenna ha detto...

Commovente... Sei una donna eccezionale, Stefania!

johakim ha detto...

Grazie Emma.
Sei speciale anche tu

Joh

Nella Crosiglia ha detto...

Una scrittura soave che tocca le corde delle nostre anime e scuote maggiormente la mia provata da molto dolore..
Grazie Johakim!++++

johakim ha detto...

@Emma

solo.. grazie
Joh

johakim ha detto...

@Nella
Chi soffre merita solo delicatezza.
Un abbraccio leggero anche a te
Joh

Uriel ha detto...

C'è tanto dolore in questo tuo post. Talvolta è difficile anche trovare le parole per dirlo, ma tu sei speciale.
Un abbraccio

johakim ha detto...

@Uriel.. amico caro
sono giornate difficili queste. Passerà, come tutte le cose
Un bacio
Joh

Anonimo ha detto...

<3

Sciarada ha detto...

Ti posso avvolgere in un abbraccio senza parole? Conoscendoti un po' penso di si!

keypaxx ha detto...

Il dolore e la commozione che comporta vanno sempre tirati fuori, con il loro giusto tempo. La gente deve sapere che, un cuore, batte sempre, e forte, dentro di noi.
Un abbraccio.

johakim ha detto...

@Key
E' doveroso ricordare le persone che seguitano ad accompagnarci anche se non più di persona quando hanno lasciato un segno così grande nella propria vita.
Per me, con Annalisa, è stato così.
Joh

Daoist ha detto...

Ciao joh,

leggo sempre con incanto quello che scrivi...per non andare oltre con le parole...andrebbero dette a voce, più che scritte; per cogliere la commozione che suscitano. Ma va bene cosi.
Non può essere diversamente.

Buona settimana

johakim ha detto...

@Daoist
Ho solo la certezza che Annalisa abbia sentito le mie parole poco prima di lasciarmi e dopo... attraverso le parole scritte del mio cuore.
Grazie anche delle tue...
Joh

Alessandra Bianchi ha detto...

Sono commossa.

johakim ha detto...

@Alessandra
solo grazie...

Joh

soloenne ha detto...

incontro tra donne straordinarie...

di più
non so dire