mercoledì 17 marzo 2010

Il sesto senso... è il pensiero

“Ci sono cinque sensi e il sesto è il pensiero ovvero la cosa più straordinaria che l’uomo possieda, e che non ha niente a che vedere con la natura. Per cui se io devo dire quali sono state le grandi emozioni della mia vita, confesso che non sono state di ordine materiale (…) le grandi emozioni, secondo me, si provano ascoltando Mozart, leggendo una poesia, perché c’è un pensiero fatto di mille coincidenze, sincronismo, ricordi quasi biologici, forse di tempi antichissimi in cui eravamo un’altra cosa (…) quando eravamo forse più vicini agli dei (…)”
Alighiero Boetti



Ho sentito oltre il confine dei suoni,
pervasa da onde intensissime, materializzarmi e dissolvermi,
concreta ed astratta come il pensiero, in lampi di luce accecanti.
Ho sentito oltre me stessa
nascere e morire in un momento, mentre filari di lettere uscivano dalle mie labbra.
Musica e rime baciarmi le mani, in travolgenti archetipiche note.
Sentirmi ora schiava degli anni passati, ora fiore in un deserto rovente
pervadere l'aria del mio intenso profumo, regina, donna di cuori,
Ho sentito il mio nome farsi poesia e volare nel cielo stellato,
il mio corpo riprendere forme smarrite e farsi acqua, terra, aria nel vento.
Sento il canto invitante della mia mente parlarmi d'amore, emozione e passione
travolgente come un onda di mare.
Ascolto il mio pianto ed il mio ridere assieme alle anime dell'infinito creato,
esisto nell'essere ora me stessa, suono d'amore,
libera e schiava, a godere di me.








20 commenti:

PEPE ha detto...

Che meraviglia....tutta, ma "esisto nell'essere ora me stessa,suono d'amore,libera e schiava, a godere di me"...SUBLIME!!!
Sei un genio con le parole joh!!!
Chissà che lavoro fate tu e Nicole ma quello di saper scrivere è un dono che avete entrambe!!!
Ti abbraccio sinceramente con tutto il mio cuore!!!

Lucio ha detto...

Il sesto senso...il pensiero: la seconda parte del post, però, specialmente "il mio corpo riprende forme smarrite e farsi acqua..." mi da l'impressione che forse siamo un tantino più complessi. Belle le sensazioni descritte. Ciao.

johakim ha detto...

Lo siamo Lucio... nella nostra semplicità siamo degli esseri complessi dove hanno nascita e morte tutti gli elementi...

Grazie delle parole

johakim ha detto...

Pepe!!! Grazie!!
Lavoro in un ospedale a Milano ma non ho, per mia fortuna, nulla a che fare con le persone che soffrono. Ho tempo per pensare e per scrivere. Questa è la peculiarità del mio lavoro.
Ma il lavoro non è importante, nè il mio nè quello di Nicole nè quello di nessun altro. Importante è quello che si riesce a dare... che sia scritto, che sia verbale... che sia anche solo (...)attraverso un abbraccio, questo è importante! Tu hai la capacità di abbracciare, di parlare, di far sentire. Mi sembra moltissimo e di questo ti ringrazio!!

:o))

keypaxx ha detto...

Il senso che più accomuna le persone profonde è il sesto. In esso si celano percezioni indefinite e malleabili. Dove elementi e sensazioni procedono in un silente abbraccio pervaso dai semi della natura.
Un sorriso per il fine settimana.
^__________^

johakim ha detto...

.. e noi tutti in questo mondo parallelo ci incontriamo....

Grazie Key
Un abbraccio

Nicole ha detto...

Si, ha ragione Key è il sesto senso quello più caro...quel crocevia dove si incontrano le anime affini. E non c'è spiegazione, niente ci si riconosce e lo si dà per scontato.

Versi bellissimi i tuoi. Ah mi è arrivato oggi il libro. Una prova in più del potere della mente e dell'oltre...

johakim ha detto...

Grazie Nicole! Mi mancavano le tue parole!

p.s. sono contenta del libro...

Grazie!

keypaxx ha detto...

Un sorriso per un sereno inizio della nuova primaverile settimana!
^___________^

minervabianca ha detto...

ciao johakim, è la prima volta che passo da te e mi ha colpito molto quello che scrivi perchè sono quei pensieri che non sono mai riuscita ad esprimere a parole...

spero non ti dispiaccia se ti linko

johakim ha detto...

Ciao Minervabianca,
il tuo commento mi fa piacere.
Nulla in contrario nell'avere qualcuno che cammina con me.
Passerò a trovarti anch'io!

Joh

il Cosmopolita ha detto...

Sesto senso o continuità spazio/temporale?

Continuum che si espande, celato dall'ignoranza degli altri nostri sensi e che diviene manifesto, non appena apriamo la nostra mente all'irrazionale....

johakim ha detto...

si Cosmopolita, è propio l'aprirsi alla "non ragione" che ci porta oltre i cofini.
Ben tornato!
Joh

keypaxx ha detto...

Ti lascio un sorriso auspicando in un sereno fine settimana, anche se si annuncia comunque un po' piovoso.
^_________^

GM C ha detto...

wow... quando ho scelto di clickare sul link nel blog di Pepe non sapevo di trovare emozioni tali da rapire questo nostro meraviglioso possedimento che è il pensiero... e con lui coinvolgere il cuore...
Complimenti sinceri!
Sono d'accordo, le emozioni vere non nascono mai da cose materiali... sono sensazioni che hanno una casa, un'origine ben diversa.
A presto

GM C

taoista ha detto...

Passo per complimentarmi con Te per quanto ho letto sul blog di Nicole.

Leggerò con calma i tuoi scritti nei tuoi blog... ma prima di passare oltre, vorei lasciarti questo pensiero:
" LA PAROLA NON VIENE SOLO DALLA LINGUA."

bondearte ha detto...

Fenomeni extrasensoriali sono molto vecchi,
Noi nel mondo moderno è che abbiamo deciso di ignorarli,
Una miriade di segni che ci mostrano questi eventi,
Lo psicoanalista "Yung" ha parlato di questi eventi in un libro intitolato Synchronicity,.
è solo attenzione , e vedere i segni, è necessario aprire i canali .
Multo buono tuo testo,
Congrattulaziones
Buona giornata
Paulo

johakim ha detto...

Grazie del commento GM C.
Sono felice di condividere anche con te i miei pensieri e le mie parole.
Grazie di cuore

Joh

johakim ha detto...

Grazie Taosta,
si la parola è l'espressione del nostro essere. Ma solo quando è libera espressione del nostro vero essere. Deve scaturire pura, deve essere materializzazione del pensiero che è dentro di noi.

Un saluto anche a te
Joh

johakim ha detto...

Grazie Paulo,
hai ben detto... io mi sto aprendo a me stessa ed è meraviglioso.

Joh