giovedì 27 agosto 2009

Essere o Avere




Stavo notando come spesso io inizi le frasi dei miei post dicendo “ho…” e consideravo come sarebbe invece importante introdurre un incisivo “Sono…”

Sono fatta di spirito e carne. Poco importa in che proporzione. Sono il prodotto del mio divenire. Sono fra l’essere pronta a dare e l’essere consapevole della mia necessità di ricevere. Discrepante stato, un po’ in disequilibrio.
Sono quella che assiste agli eventi, spera di apprendere dagli errori commessi e spesso mi faccio carico di responsabilità non mie. Questo ha fatto si che io sentissi il diritto di chiedere qualcosa in cambio per la mia disponibilità. Perché? Cosa ci mette su un piedistallo a pretendere il pagamento di dazi e gabelle?
Noi. Noi lo pretendiamo, certi della nostra necessità e della nostra sofferenza.

E se imparassimo a dare?

Ma come? Ho dato una vita e per una vita intera!

Ho…

Sono quella che ha dato perché l’ho voluto io. Nessuno me l’ha chiesto.

Desidero perché sono, desidero per me stessa la felicità degli altri, purchè questo non debba per forza rientrarmi in tasca con gli interessi.

Non mi vogliono bene?
E’ una scelta di chi mi sta di fronte. Chi può pretendere di avere amore da un’altro se non si ha rispetto dei sentimenti altrui. Come si può obbligare qualcuno ad amarci? Accettare di non essere amati…

Sono

Sono un egoista mancata. Vorrei esserlo. Fredda, distaccata, calcolatrice. Il poster vivente del “do ut des” ecco cosa vorrei essere.
Non sono fatta così… pazienza.

Non mi sei accanto?
E’ solo perché SONO libera di decidere cosa mi fa male e cosa mi fa bene e faccio delle scelte consapevoli sicura di fare il meglio per me stessa. Non è poco…

Ecco quello che sono. Un vaso di Pandora, un fiore, un colore brillante, giorno e notte in tutto il loro splendore, sono acqua e fuoco a mio piacimento, sono Ulisse e Penelope contemporaneamente, sono una torta al cioccolato, la finestra che illumina gli spazi di una casa, sono curiosità, sono muta, sono cantante d’opera, sono pianto di dolcezza, sono numero primo, indivisibile, sono …vita.

4 commenti:

Ghepp Roovj ha detto...

Tu sei ciò che il tuo cuore impone alla tua mente di essere, proprio quando meno se lo aspetta!

Johakim ha detto...

si... e spesso la mente impedisce al cuore di sentire...

keypaxx ha detto...

Possiamo essere e possiamo avere una moltitudine di cose, spesso dipende da noi stessi, dal nostro modo di atteggiarci verso il mondo. Ma l'importante è essere in pace con le nostre scelte.
Un sorriso.
^_________^

Johakim ha detto...

Si.. scegliere in pace, con equilibrio, serenamente è quello che mi sono prefissa di fare :o)

Grazie Key del passaggio.