martedì 8 marzo 2011

Donne in rinascita

Più dei tramonti , più del volo di un uccello,
la cosa meravigliosa in assoluto è una donna in rinascita.
Quando si rimette in piedi dopo la catastrofe, dopo la caduta.
Che uno dice: è finita.
No, non è mai finita per una donna.
Una donna ricomincia sempre, anche quando non ci crede, anche se non vuole.
Non parlo solo dei dolori immensi, di quelle ferite da mina anti-uomo che ti fa la morte o la malattia.
Parlo di te, che questo periodo non finiva più, che ti stavi giocando l'esistenza in un lavoro difficile, che ogni mattina era un esame, peggio che a scuola.
Te, implacabile arbitro di te stessa, che decidevi se eri all'altezza o se ti dovevi condannare.
Così ogni giorno; e questo noviziato non finiva mai.
Ed eri tu che lo facevi durare.
Oppure parlo di te, che hai paura anche solo di dormirci, con un uomo; che sei terrorizzata che una storia ti tolga l'aria, che non flirti con nessuno perché hai il terrore che qualcuno s'infiltri nella tua vita.
Peggio: se ci rimani presa in mezzo tu, poi soffri come un cane.
Sei stanca: c'è sempre qualcuno con cui ti devi giustificare, che ti vuole cambiare, o che devi cambiare tu per tenertelo stretto.
Dovunque fossi, ci stavi stretta: nella tua storia, nel tuo lavoro, nella tua solitudine.
Ed è stata crisi, e hai pianto.
Dio quanto piangete ! Avete una sorgente d'acqua nello stomaco.
Hai pianto mentre camminavi in una strada affollata, alla fermata della metro, sul motorino.
Così, improvvisamente. Non potevi trattenerlo.
E quella notte che hai preso la macchina e hai guidato per ore, perché l'aria buia ti asciugasse le guance?
E allora vai giù con la ruspa dentro alla tua storia, a due, a quattro mani, e saltano fuori migliaia di tasselli. Un puzzle inestricabile.
Ecco, è qui che inizia tutto. Non lo sapevi?
E' da quel grande fegato che ti ci vuole per guardarti così, scomposta in mille coriandoli, che ricomincerai.
Perché una donna ricomincia comunque, ha dentro un istinto che la porterà sempre avanti.
Ti servirà una strategia, dovrai inventarti una nuova forma per la tua nuova te.
Perché ti toccherà di conoscerti di nuovo, di presentarti a te stessa.
Non puoi più essere quella di prima. Prima della ruspa.
Non ti entusiasma? ti avvincerà lentamente.
Innamorarsi di nuovo di se stessi, o farlo per la prima volta, è come un diesel.
Parte piano, bisogna insistere.
Ma quando va, va in corsa.
E' un'avventura, ricostruire se stesse. La più grande.
Non importa da dove cominci, se dalla casa, dal colore delle tende, da un viaggio o dal taglio di capelli.
Vi ho sempre adorato, donne in rinascita, per questo meraviglioso modo di gridare al mondo "sono nuova" con una gonna a fiori o con un fresco ricciolo biondo.
Più delle albe, più del sole, una donna in rinascita è la più grande meraviglia.
Per chi la incontra e per se stessa.

È la primavera a gennaio...Quando meno te l'aspetti...

Jack Folla

9 commenti:

taoista ha detto...

L'ho letto tutto d'un fiato questo post; tante sottolineature di momenti particolari, poco importa di quale donna; ma manca la convinzione nell'affrontare, proprio in quella rinascita che viene citata nel post, la parola "AMORE" per sè e in sè.

Sono convinto che al di la delle diecimila difficoltà,delusioni,paure ecc. certamente l'amore può essere un meraviglioso veicolo per arrivare a comprendere ciò che è oltre i confini dell'io, e che questo veicolo è necessario per la rinascita di cui parli; diversamente sarà una rinascita che si consumerà come tutte le cose, nel vortice dell'emotività.

Oggi è una giornata dedicata alla donna e in molti parlano di festa della donna, ma questa giornata andrebbe vissuta come ricordo e spronare alla lotta per la liberazione della donna...vista la storia-evento che l'ha prodotta.

johakim ha detto...

E infatti amico Taoista nel post ho usato le parole di un'altro. Tra quelle che mi sembravano meno scon tate e più vicine a me soprattuttom perchè scritte da un uomo.
Quello che sento davvero... è nel post precedente e sono d'accordo con te che questo è il tempo della rinascita della donna oserei dire "finalmente".

Un abbraccio
Joh

soloenne ha detto...

:)

jf

quasi una sorpresa

quasi...

quanto tempo è passato
dalla prima volta

ti abbraccio in oggi

johakim ha detto...

@Nio

;o))
Anch'io ti abbraccio

il principiante ha detto...

Se la mia mente non sarà agitata da venti e da onde,
vivrò sempre tra montagne azzurre e verdi alberi.
Allora la mia vera natura possiede la forza creativa della Natura stessa.

Credo che una eventuale ripensamento debba partire dal ripristino dell'interiorità che la società moderna ci condiziona e tende a corromprci, dando valore alle cose apparenti o come si dice L'IMMAGINE.

Nicole ha detto...

Questo è un modo diverso di parlare di donne, mi piace, non è un semplice spot...Ma da te del resto, mi aspetto sempre poesia , qualsiasi argomento tratti o citi.
Si, vorrei tanto incontrarti anche io un giorno.

johakim ha detto...

@Nicole
Vorrei che tutti gli uomini pensassero come JF. Ce ne sono, credimi, ce ne sono!
Un abbraccio
Joh

keypaxx ha detto...

Interessante questo Folla. La sua considerazione per la donna è assolutamente encomiabile. Ne descrive la forza interiore, quella fisica e quella psichica, elevandole.
Un sorriso per un sereno fine settimana.
^______^

johakim ha detto...

quando le nostre forze e la nostra volontà mancano, sapersi affidare alle persone che ci amano e ci accompagnano è fondamentale. Loro sono l'aria e lo stimolo per continuare. E' la forza dell'amore.

joh